La Polidatina è oggi disponibile sotto varie forme e, tra queste, la possibilità di assumerla sotto forma di integratori alimentari mono-principio o multi-componente rappresenta sicuramente quella più interessante. Quale derivato del Resveratrolo ritroviamo la Polidatina nel vino (rosso soprattutto), ma è soprattutto all’interno del Poligonum Cuspidatum che si trovano le maggiori concentrazioni di questa sostanza. L’estratto secco titolato di questa pianta rappresenta dunque la forma maggiormente utile e disponibile per la commercializzazione e fruibilità di questo principio attivo. Nutraceutici/integratori in compresse e capsule stanno iniziando ad essere disponibili; per un adulto la dose giornaliera probabilmente più adatta sembra essere quella di circa 40 mg 1 o2 volte al giorno, ma la letteratura scientifica sta sempre più aggiornando i dati in nostro possesso per cui nuove ed interessantissime proposte sono attese nei prossimi anni nell’ambito dell’uso della Polidatina per il benessere e la salute umana.